CATEGORIE
ULTIMI POST
ARCHIVIO
TAG CLOUD

Sogni, obiettivi e atteggiamento positivo: ecco i segreti per essere felici

Scritto il 21 novembre 2017 - 0 Commenti

I sogni son desideri di felicità cantava Cenerentola pettinandosi i lunghi capelli biondi tra svolazzanti uccellini colorati, ma non tutti abbiamo una fata madrina che con un tocco di bacchetta magica ci trasforma in una tipa elegante appena uscita dal parrucchiere e fasciata in un meraviglioso abito griffato pronta per il gran ballo a palazzo reale. Noi oggi nella vita reale il parrucchiere lo paghiamo e gli eventuali vestiti da sera anche e, allargando il concetto, se desideriamo cambiare il nostro modo di essere, di vivere o semplicemente qualcosa della nostra vita per essere felici, meglio rimboccarci le maniche e darci da fare. Perché, anche se talvolta ci regala cose belle, la vita non è proprio una favola.

Per noi Cenerentole di oggi quindi, anche se non proveniamo da una cucina da pulire per ordine di una matrigna cattiva e di due brutte sorellastre, sarebbe bene capire che la differenza, o meglio, il gap tra un sogno e la sua realizzazione sta nel nostro agire, nel nostro “fare in modo” che quel desiderio diventi qualcosa di concreto, nell’essere in grado di ottenere ciò che vogliamo a tutti i costi con azioni vere e proprie, che possono contemplare anche il nostro metterci in gioco e una buona dose di rischio, che dipendono soltanto da noi e che non scaricano responsabilità o colpe di un nostro eventuale fallimento sugli altri.

Del resto basta prendere esempio da personaggi che amiamo particolarmente citare in quanto emblemi di quel motto che potremmo riassumere in otterrò comunque ciò che voglio. “Cosa distingue un sogno da un obiettivo?” abbiamo chiesto per esempio a Bebe Vio, campionessa paralimpica che su tale filosofia ha scritto il libro Se sembra impossibile allora si può fare e condotto un programma su Rai 1 intitolato La vita è una figata: “ogni piccola cosa può essere un sogno che può diventare un obiettivo – ci ha risposto – magari parte come un sogno perché lo vedi lontano, ma appena ti rendi conto che devi darti da fare per realizzarlo, allora diventa un obiettivo”.

Trasformare dunque, o soltanto vedere, il nostro sogno come un obiettivo: ecco il segreto. Ma non basta: è altresì importante l’essere convinti di potercela fare, avere una visione realistica ma ottimistica della situazione e guardare al mondo con fiducia. Ci ha colpito ad esempio quanto detto nei giorni scorsi dalla giovane e promettente stella del cinema e della televisione Matilda De Angelis alla presentazione del nuovo film della Disney Pixar Coco, che parla proprio di sogni da realizzare e in cui la giovane attrice ha un piccolo ruolo da doppiatrice: “il sogno è tutto quello che fai per arrivare a un obiettivo e la propulsione è qualcosa che ti spinge da dentro e ti fa svegliare la mattina contento perché dici ‘io ho un sogno, ho qualcosa da fare, ho un obiettivo da raggiungere’, e poi c’è una legge di attrazione che ti porta del bene quando tu sei positivo nei confronti del mondo”.

Nessun Commento

Scrivi il tuo commento