CATEGORIE
ULTIMI POST
ARCHIVIO
TAG CLOUD

Quando il manager è donna, il libro di Chiara Cecutti sulle donne in carriera

Scritto da Intracoaching, il 23 ottobre 2017 - 0 Commenti

Quando il manager è donnaNon è facile parlare di donne manager oggi. Perché se da un lato è vero che sono sempre di più le figure femminili che troviamo a ricoprire incarichi aziendali di livello e ruoli di responsabilità, dall’altro non è altrettanto chiara la modalità con la quale si rapportano al loro potere, ovvero: si tratta davvero di donne nuove che agiscono secondo le proprie caratteristiche valorizzandole e non forzando la propria natura, o piuttosto di donne che hanno raggiunto posizionimanageriali imitando i comportamenti e le strategie maschili e di conseguenza snaturando se stesse? E ancora: sono donne che hanno successo nella loro carriera in quanto donne o nonostante donne?

Una risposta a questa domanda, anzi in realtà a più di un quesito sul tema, ci arriva da Quando il manager è donna – Come fare carriera senza trasformarsi in un uomo, un libro appena uscito con Hoepli e scritto da Chiara Cecutti, Executive, Behavioural e Life Coach, e anche Team Coach, Team Building Expert e Formatrice specializzata in Empowerment. In Quando il manager è donna Chiara Cecutti ci racconta 12 percorsi di coaching intrapresi con altrettante donne in carriera dedicando un intero capitolo a ognuna di loro, donne che hanno fruito del suo supporto per modificare e cambiare un particolare atteggiamento, affinare un determinato comportamento, sostituire una certa strategia per poter raggiungere l’obiettivo che si prefiggevano, qualcosa che le bloccava e che rendeva loro impossibile effettuare un ulteriore salto di qualità nell’ambito di una carriera peraltro, in alcuni casi, già brillante e avviata.

Il punto in comune individuato tra tutte queste donne manager è ciò di cui abbiamo parlato all’inizio: ognuna di loro trovava difficoltà nell’affermarsi in un mondo fino ad oggi dominato dagli uomini utilizzando le proprie risorse e valorizzando quelle caratteristiche e modalità nell’agire tipiche del femminile, le stesse che in molti casi applicavano invece, in modo quasi automatico e con successo, ad altri ambiti della loro vita, come in quella familiare. Da qui l’altro importante tema del libro di Chiara Cecutti: per fare carriera, diventare un buon capo e ricoprire cariche e posizioni apicali è necessario per una donna rinunciare alla famiglia? Le donne di oggi possono avere successo sul lavoro e contemporaneamente godere dell’amore e del legame con un marito o un compagno e con uno o più figli?

La risposta che Quando il manager è donna sembra suggerire è un grande sì. Ma naturalmente a patto che si verifichino determinate condizioni. Una, ad esempio, come suggerisce l’autrice, identificabile anche in un compagno in qualche modo complice, che sostiene quindi la donna che ha accanto nel suo intento di essere madre, ma anche manager di successo. Ci fermiamo qui per non guastarvi la lettura, che vi consigliamo caldamente, di questo libro. E se ne vorrete parlare direttamente con chi l’ha scritto, l’occasione potrebbe essere il prossimo Smau di Milano dove il 26 ottobre Chiara Cecutti terrà un workshop dedicato proprio alle Donne Manager 4.0.

Nessun Commento

Scrivi il tuo commento