CATEGORIE
ULTIMI POST
ARCHIVIO
TAG CLOUD

Il Tango come attività di Team Building aziendale tra fiducia, collaborazione e creatività

Scritto da Intracoaching, il 22 giugno 2017 - 0 Commenti

Avreste mai pensato che lo spirito di squadra in un’azienda potesse essere rafforzato, costruito e consolidato ballando il tango? Se ci pensate bene, non è poi un concetto tanto assurdo. Immaginate ad esempio un collaboratore un po’ restio ad approcciarsi agli altri che magari avrebbe qualcosa di interessante da dire o da proporre, ma rifiuta istintivamente di avvicinarsi troppo ai colleghi. Oppure pensate a quella risorsa che se ne va per la sua strada affannandosi per lo più inutilmente nel cercare di ottenere ciò che la sua azienda chiede, che magari si perde durante il percorso solo perché avrebbe bisogno di un sostegno da parte di qualcun altro che punta al suo medesimo obiettivo ma non riesce a capirlo o semplicemente non ha il coraggio di chiederlo. Una seria e ben organizzata attività di Team Building con il Tango può senza alcun dubbio essere d’aiuto.

Perché il tango? Perché è un genere di danza che ha bisogno di una coreografia che crei e mantenga un coordinamento perfetto tra i componenti della coppia, come a formare un solo corpo e un solo danzatore, che sia precisa, perfetta, da raggiungere solo con tanto impegno e determinazione, e che sia creativa. Nel tango la coppia deve andare a tempo, rispettando il ritmo, la musica, ciò che non è sotto il suo controllo come invece devono essere i suoi movimenti, i passi, persino le espressioni. Proprio come accade o dovrebbe accadere in un’azienda in cui tutti coloro che ne fanno parte puntano ad un solo obiettivo, perfetto, creativo, innovativo, da ottenere con tanto lavoro e grazie alla collaborazione e al coordinamento di tutti che condividono i medesimi valori dell’azienda.

Senza dimenticare che ballare, il tango in questo caso, è piacevole, distende, aiuta a “staccare la spina” dalla quotidianità lavorativa, crea legami, affinità, aggrega, e tutto in un contesto ludico e di svago. Ma puntando sempre e rigorosamente al miglior effetto, alla miglior performance. Che è poi l’obiettivo primario di qualunque azienda sana e che possa rivelarsi competitiva.

Dal singolo al team, dunque. Perché ognuno in azienda ha il proprio comportamento che potremmo anche, in questo contesto, definire coreografia, il suo modo di fare, la sua strategia per ottenere ciò che si prefigge di ottenere, la sua tattica per raggiungere il risultato richiesto dall’azienda. Ma in azienda non si è soli e affinché la coreografia di ognuno sia adatta anche all’altro, affinché diventi un disegno generale in cui tutti possano ritrovare il proprio, c’è bisogno di relazionarsi, di modificare e adattare un po’ di se stesso per diventare gruppo, di coordinarsi, sintonizzarsi, supportarsi con gli altri. Tutto ciò imparando qualcosa, arricchendosi, crescendo grazie all’approcciarsi e a fare in un certo senso proprie le esperienze altrui. Ed è ciò che richiede il tango: fiducia nell’altro, responsabilità verso se stesso e il team, motivazione, leadership, creatività, innovazione, comunicazione attiva e persuasiva, intelligenza emotiva. Ecco perché il Tango, che in questo caso può essere anche di gruppo e quindi una coreografia che miri ad una sincronia tra le varie coppie, è una delle migliori attività di Team Building aziendale che con fiducia proponiamo alle aziende che vogliono crescere e vincere.

 

 

 

Tag:
Nessun Commento

Scrivi il tuo commento